LEGNO INDUSTRIA: Firmato l’accordo di rinnovo – Prime informazioni sulle retribuzioni



FEDERLEGNOARREDO e FENEAL-UIL, FILCA-CISL e FILLEA-CGIL, dopo una prima intesa raggiunta nei giorni scorsi, annunciano la firma del verbale di accordo per il rinnovo del CCNL di settore


Le Parti del settore CCNL Legno Industria con comunicato annunciano che il 22/10/2020, dopo una prima intesa raggiunta nei giorni scorsi, si è sottoscritto l’accordo di rinnovo che resterà in vigore fino al 31/12/2022.
Nell’attesa della pubblicazione del testo, per quanto riguarda gli aumenti retributivi, le Parti segnalano che sono superiori all’inflazione e incideranno su tutti gli istituti contrattuali, secondo gli importi e le date della tabella che segue:



















































Categorie

Incrementi 1° settembre 2020

Incrementi 1° gennaio 2021

AD3 52,50 52,50
AD2 51,25 51,25
AD1 48,75 48,75
AC5 46,25 46,25
AC4 42,50 42,50
AC3/AC2/AS4 38,75 38,75
AS3 36,88 36,88
AC1/AS2 35,00 35,00
AE4/AS1 33,50 33,50
AE3 31,63 31,63
AE2 29,75 29,75
AE1 25,00 25,00


In aggiunta saranno effettuate a gennaio 2021 e gennaio 2022 verifiche sull’inflazione (IPCA non depurata e con base di calcolo per gli aumenti: paga base, contingenza, edr e tre aumenti periodici di anzianità), che potrebbero determinare ulteriori aumenti salariali.
In materia di previdenza complementare si è previsto un aumento a carico azienda dello 0,20% dei contributi (0,10% a gennaio 2021 e 0,10% a gennaio 2022), oltre al riconoscimento di 100 euro una tantum per tutti i lavoratori destinata al fondo Arco per promuoverne l’adesione.